Presentazione delle DAT da parte del disponente
( Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un'eventuale futura incapacita' di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, puo', attraverso le DAT, esprimere le proprie volonta' in materia di trattamenti sanitari, nonche' il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari. urn:nir:stato:legge:2017-12-22;219~art4 )

Per presentare le DAT occorre:

  • scrivere le proprie DAT compilando apposito modulo, che devono firmare sia l’intestatario che il fiduciario (se nominato) allegando le fotocopie dei documenti di identità di entrambi ove prestare il consenso al trattamento dei dati personali e l'eventuale consenso alle trasmissione delle DAT alla banca dati nazionale.
  • fissare un appuntamento con l'ufficiale di stato civile del Comune di residenza
  • presentarsi all'appuntamento per la consegna della documentazione portando con sè un documento d'identità in corso di validità
  • se il Comune ha istituito un registro per le DAT la documentazione sarà numerata, e il numero annotato nel registro.

 

Scarica la modulistica

Scarica la modulistica di accettazione nomina e autorizzazione al trattamento dei dati da parte del fiduciario

Scarica l'informativa sul trattamento dei dati personali.

 

 

Approfondimenti

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Tutela amministrativa

La tutela amministrativa in opposizione è proponibile verso il segretario generale.

Tutela giurisdizionale

I procedimenti in materia di stato civile, anagrafe, elettorale, leva hanno ad oggetto diritti soggettivi pertanto la tutela giurisdizionale avverso i provvedimenti emessi dagli ufficiali d'anagrafe, di stato civile ed elettorale è riservata all'autorità giudiziaria ordinaria territorialmente competente.

L'autorità giudiziaria ordinaria territorialmente competente è il Tribunale di Rovigo

Sono previste per procedimenti speciali competenze in capo ad altri tribunali.

Avvero le decisioni dell'ufficiale di stato civile in materia di riconoscimento di atti e provvedimenti esteri è competente la Corte d'appello di Venezia.

Rimane in capo al giudice amministrativo (TAR Veneto) la tutela per la violazione di norme sul procedimento amministrativo (obbligo di provvedere, tempi procedimentali, partecipazione al procedimento, accesso agli atti del procedimento, ecc.) nonché per vizi di legittimità degli atti e procedimenti amministrativi.

È previsto infine il rimedio generale del ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.

Durata massima del procedimento amministrativo
La conclusione del procedimento è immediata.
Pagamenti
La presentazione della pratica non prevede alcun pagamento

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
Ultimo aggiornamento: 22/06/2023 23:20.56