Andare al dopo scuola

Andare al dopo scuola

Il doposcuola è un intervallo di tempo dopo la fine delle lezioni scolastiche in cui i bambini sono accolti e curati da adulti responsabili.

Questo servizio è organizzato per agevolare le famiglie degli alunni delle scuole primarie a conciliare gli orari lavorativi dei genitori con quelli scolastici.

Tra le attività assicurate:

  • il sostegno nell'esecuzione dei compiti per casa assegnati dagli insegnanti
  • attività psicomotorie, ludiche, culturali e artistiche
  • momenti che integrino educazione e crescita quali: comprensione delle regole, rispetto reciproco, capacità di stare con gli altri, rispetto delle diversità, educazione alimentare ecc.

Il doposcuola si svolge all’interno di spazi idonei messi a disposizione dall’istituto scolastico o dal Comune. La gestione è affidata a terzi incaricati di fornire gli educatori e il materiale ludico, didattico e ricreativo necessario per realizzare le attività programmate.

Tra la fine dell'orario scolastico e le ore 14:00 sarà a disposizione il servizio mensa, mantenendo invariata la tariffa agevolata. I bambini saranno assicurati durante l'intero orario di funzionamento.

I genitori, gli esercenti la potestà, chi ha il minore in affido famigliare o chi ne fa le veci, hanno l’obbligo di condurre e prelevare i minori agli orari stabiliti.

Approfondimenti

Scuole e giorni di funzionamento

Il servizio nelle seguenti scuole e per i seguenti giorni:

  • scuola Unità d'Italia: classi 1° (lunedì, martedì e giovedì)
  • scuola Unità d'Italia: classi 2°, 3°, 4° e 5°, (lunedì, martedì, mercoledì, giovedì)
  • scuola Pascoli: classi 1°, 2° e 3°, (lunedì, martedì e giovedì)
  • scuola Pascoli: classi 4° e 5°, (lunedì, martedì, mercoledì, giovedì)
  • scuola Sartori Borotto: tutte le classi, (lunedì, martedì e giovedì)

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Famiglia
Io sono: Bambino Famiglia
Ultimo aggiornamento: 16/12/2020 17:09.42